Top Menu
termina il primo quadrimestre

TRA POCO ARRIVANO LE  PAGELLE CROCE E DELIZIA DELLE FAMIGLIE. FINITO IL PRIMO QUADRIMESTRE E’ TEMPO DI BILANCI
NIENTE FESTEGIAMENTI O DRAMMI! SERVONO CALMA E IMPEGNO

Dopo le vacanze natalizie e il rientro a scuola, i nostri figli sono alle prese con la fine del primo quadrimestre, ultime interrogazioni e verifiche, consigli di classe e la tanto attesa pagella di metà anno.
Quando andiamo a prendere la pagella, noi genitori dovremo avere le idee abbastanza chiare.
I voti sul libretto o sul registro elettronico dovrebbero averci messo al riparo da brutte sorprese, inoltre, nel primo quadrimestre  dovremo aver avuto almeno un colloquio con i professori o le maestre.
Bisogna tenere presente che il passaggio da un ordine scolastico all’altro nasconde delle insidie; nuova scuola, nuovi compagni, professori e anche nuove regole da rispettare, il primo quadrimestre va visto anche in un’ottica di adattamento.

UNA PAGELLA DA MIGLIORARE

Nessun dramma! C’è da lavorare e basta, ma per lavorare bene e produrre risultati bisogna essere al meglio.
Urla, scenate e castighi eccessivi non aiutano, peggiorano soltanto la situazione.
Così facendo, i genitori chiedono ai loro figli di scalare una montagna con in spalla uno zaino da cinquanta chili, quando ne basterebbe uno da cinque.
La fine del primo quadrimestre  serve agli alunni e ai loro genitori a comprendere quale sarà la tendenza per la seconda parte dell’anno scolastico, se non si cambiano atteggiamento, abitudini e strategie, i risultati non cambiano.

“ SE CONTINUI A FARE LE COSE CHE HAI SEMPRE FATTO OTTERAI LE COSE CHE HAI SEMPRE OTTENUTO”
Albert Einstein

Le prime cose da fare sono parlare con i professori, farsi consigliare se servono delle ripetizioni, parlarne a casa senza intraprendere lunghe indigeste filippiche, cercare soluzioni. A volte le soluzioni più efficaci sono quelle più semplici, come ad esempio lo spazio dove i nostri figli studiano, potrebbero non riuscire a concentrarsi nel luogo dove hanno sempre studiato durante il primo quadrimestre, hanno solo bisogno di trovare una collocazione più consona.

UNA PAGELLA CHE BRILLA

Auguro a tutti una pagella del primo quadrimestre  che brilli di luce propria come una stella ma, obiettivamente, mi rendo conto che le materie sono tante e non è sempre possibile dare il meglio su tutte.
Un consiglio ai più bravi:

“CELEBRATE CON UN BASSO PROFILO”
Complimenti sia ai genitori che ai figli ma ricordate che, è impegnativo raggiungere ottimi risultati, ma è ancora più impegnativo mantenerli nel tempo.
Non voglio fare il guasta feste, anzi celebrate, siate contenti, prendetevi tutti i meriti ma, se posso permettermi, tenete un basso profilo.
Si può sempre migliorare! Come?
Aiutando gli altri a prendere bei voti.
I nostri figli a scuola non sono soli, hanno dei compagni, educare i nostri figli a collaborare è un prezioso contributo alla loro crescita personale.
Sarebbe un grave errore interpretare i voti come una competizione, sarebbe fantastico se, chi è in difficoltà su una materia, sentisse il sostegno dei compagni.
In futuro potrebbero avere dei colleghi da aiutare, o aver loro bisogno d’aiuto.
Questo è un insegnamento per la vita, a lungo termine, li aiuterà a creare amicizie e rapporti privilegiati.

Nel prossimo articolo parleremo dell’importanza dei disegni, soprattutto per i bambini più piccoli, un mezzo di comunicazione che esprime la maturazione e lo stato d’animo dei nostri figli.

Un abbraccio a tutti i genitori.
Claudio De Cassan
Autore del libro “Il bosco e le sue avventure

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Close